Valutare competenze e performance individuale dei medici ospedalieri nella prospettiva del management: alcune esperienze italiane

Autores

  • Carlo Pietro Pietro

DOI:

https://doi.org/10.18569/tempus.v6i2.1130

Resumo

La valutazione delle competenze e delle performance individuali dei medici è un tema centrale del management degli ospedali. Nonostante tale centralità, nella tradizione italiana tale valutazione era implicitamente lasciata al controllo sociale che si svolgeva tra i medici, senza un esplicito coinvolgimento del management (né quello di line delle unità operative gestite dai medici, né quello della tecnostruttura amministrativa o della direzione aziendale). Questa auto-gestione interna alla sola professione medica non risponde più alle pressioni (di efficacia, efficienza, qualità) che l’ambiente esercita sulle aziende e allo stesso sviluppo delle competenze manageriali maturate negli ospedali italiani negli ultimi venti anni. L’articolo, dopo aver illustrato alcuni nodi concettuali relativi alla valutazione della performance medica, guarda a quattro esperienze aziendali che, seppur molto diverse, mostrano sistemi strutturali ed efficaci di valutazione. Le differenze tra le quattro aziende si spiegano con condizioni organizzative e finalità della valutazione che restano diversi. In tutti i casi però l’esperienza mostra la necessità Trabalho em Saúde Tempus - Actas de Saúde Coletiva Revista Tempus Actas de Saúde Coletiva 296 di sistemi articolati, costruiti in primo luogo per aiutare i propri medici a lavorare bene, dando loro informazioni rilevanti e fruibili sul proprio lavoro, in un’ottica di responsabilizzazione e miglioramento continuo.

Downloads

Publicado

2012-04-30

Como Citar

Pietro, C. P. (2012). Valutare competenze e performance individuale dei medici ospedalieri nella prospettiva del management: alcune esperienze italiane. Tempus – Actas De Saúde Coletiva, 6(2), Pág. 295-314. https://doi.org/10.18569/tempus.v6i2.1130